• iLAviaggiatrice

VIAGGI AL TEMPO DEL COVID19




COSA DEVI SAPERE PER VIAGGIARE ALLE AZZORRE E IN PORTOGALLO


Viaggiare alle Azzorre e in Portogallo in tempi di pandemia si può ancora. Ed è sicuro.


Il Governo del Portogallo e delle Azzorre ha attuato, in collaborazione con gli operatori del settore turistico, il programma Clean & Safe, per garantire la necessaria sicurezza nell'ambito delle misure di contenimento e lotta alla diffusione del virus Covid19


Tutte le informazioni dettagliate, così come i partner che hanno aderito all'iniziativa (hotel, agenzie viaggi, T.O., agenzie di animazione turistica, ristoranti e luoghi di attrazione turistica) le trovate sul sito web clean-safe.azores.gov.pt

Chiaramente, è necessario adattarsi ad alcune restrizioni, seguir alcune regole e norme comportamenti, per sentirsi protetti e sicuri.


Si viaggia in modo differente: più attento, rispettando regole ed adeguandoci ad alcune limitazioni, per mantenere il distanziamento sociale e garantire la sicurezza di tutti.


Questo post vi aiuta a chiarirvi le idee per organizzare il vostro soggiorno in Portogallo, sapere come muovervi, cosa è permesso e cosa no; quali sono le restrizioni e gli obblighi pre/post partenza, in tempi di pandemia.


Linee guida per un viaggio sicuro alle Azzorre


Prima del viaggio


- Per entrare/uscire dal Portogallo NON è necessario nessun test Covid19.

E' sufficiente compilare l'autodichiarazione in cui si certifica che siete negativi e i motivi per cui viaggiate (se lavoro, turismo etc..)

E' inoltre obbligatorio registrarsi sul sito del turismo del Portogallo e inserire i propri dati e l'indirizzo in cui starete durante il vostro soggiorno portoghese. Questo al fine della sicurezza sanitaria. La compagnia aerea vi invia il link in automatico, qualche giorno prima della vostra partenza


- Per visitare le isole Azzorre è' invece OBBLIGATORIO il test di screening SARS-CoV-2 ed è consigliabile effettuare lo stesso test nei Paesi di origine, entro 72 ore prima del volo di andata. Il risultato deve essere tradotto in lingua inglese o portoghese. Pena: l'invalidità del test. (Nel caso di non riconoscimento dell'esito del test, ve lo faranno rifare all'arrivo in aeroporto. Dopodichè dovrete restare in hotel per un tempo dalle 48/72 ore, in attesa del risultato)


I viaggiatori dovranno presentare la dichiarazione cartacea con il risultato NEGATIVO del test di screening all'arrivo alle Azzorre, facendo esplicito riferimento alla data e all'ora del risultato, nonché all'uso della metodologia RT-PCR, senza la quale la dichiarazione non sarà accettata.


In assenza di realizzazione anticipata, è possibile effettuare il test all'arrivo alle Azzorre, gratuitamente.


Potete sempre consultare il sito destinoseguro.azores.gov.pt per verificare tutti gli aggiornamenti. qui trovate anche l'elenco dei centri di salute a disposizione su ogni isola, ove è possibile rifare il test prima della partenza.


Durante il viaggio:


Ecco le buone pratiche per un soggiorno sicuro:


-Uso della maschera. Da novembre 2020 è obbligatorio l'uso della maschera sia negli spazi chiusi che per le strade e nei luoghi all'aperto.


- Distanza fisica. Mantenere dagli altri di almeno di 2 metri


-Lavaggio delle mani con acqua e sapone per almeno 20 secondi o con il disinfettante a base di alcool


- disinfettarsi spesso le mani con alcool gel



Helpline per chiarire i dubbi: esclarecimentocovid19@azores.gov.pt o telefono (+351) 800 29 29 29



Per scoprire le nostre prossime partenze programmate a Porto e alle Azzorre, scrivi a info@ilatraveltips.com




#azzorre #covid19 #pandemia #viaggialtempodelcovid #viaggiaresicuri #cleanandsafe #sicurezza #staysafe #travelsafe